Jannat e Malak uccise schiacciate da un albero: i loro organi saranno donati

Jannat e Malak uccise schiacciate da un albero: i loro organi saranno donati

Il sogno della 14enne era quello di diventare una judoka professionista


MARINA DI MASSA – Jannat e Malak uccise schiacciate da un albero: i loro organi saranno donati

La tragedia ha avuto luogo nella giornata di ieri. Intorno alle 7, il camping Verde Mare sito a Marina di Massa, in Toscana, è stato colpito da una tromba d’aria. Quest’ultima ha causato la caduta di un albero su una tenda del camping nella quale si trovano due sorella, decedute per le ferite riportate.

Le due vittime sono Jannat e Malak Lassiri, rispettivamente di 3 e 14 anni. Le giovanissime erano originarie del Marocco ma residenti con la famiglia a Torino. Nella giornata di sabato, infatti, la famiglia Lassari doveva fare ritorno nel torinese ma a causa del maltempo, i genitori delle due avevano deciso di rinviare la partenza.

Di solito, ogni estate, Jannat e Malak si recavano con i genitori in Marocco per far visita ai parenti, ma quest’anno a causa della pandemia di Coronavirus, avevano deciso di passare le vacanze in Italia. Purtroppo quella che doveva essere una villeggiatura serena si è trasformata in una vera e propria tragedia.

I fatti sono avvenuti intorno alle 7 della giornata di ieri, quando un pioppo alto 4 metri, è caduto sulla tenda occupata dalle due giovanissime travolte mentre dormivano. Per la più piccola, Jannat, non c’è stato niente da fare. La piccola di 3 anni, infatti, nonostante le manovre di rianimazione effettuate dai paramedici del 118, accorsi sul luogo del sinistro, è morta sul colpo. La sorella 14enne, Malak, invece, è morta poco dopo presso l’ospedale Apuane. Malak era una judoka e frequentava la scuola Jigoro Kano di via Valdellatorre. Aveva ottenuto diversi risultati nella sua categoria e intendeva seguire le orme della sorella più grande, 19 anni, qualificata alle competizioni giovanili regionali di judo con la stessa società sportiva. Anche la 19enne, insieme ai genitori e all’altro fratello di 9 anni, è stata portata in ospedale. Le loro condizioni di salute, non destano preoccupazioni.

Nel pomeriggio di ieri, nonostante l’immenso dolore, i genitori delle due sorelle decedute, Fatima e Hicham Lassiri, hanno deciso di donare gli organi delle figlie. La decisione è stata presa dopo essersi confrontati con i medici.

Nella giornata odierna, il sindaco di Marina di Massa, Francesco Persiani, ha indetto il lutto cittadino.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK