La tragedia di piazza Carlo III, Maya travolta e uccisa a 15 anni: 21enne indagato per omicidio stradale

La tragedia di piazza Carlo III, Maya travolta e uccisa a 15 anni: 21enne indagato per omicidio stradale

Ritirata la patente, si attendono gli esami di alcol e droga test


NAPOLI – Guidava a velocità elevata il 21enne che nella scorsa notte, a bordo di una Smart ForFour, ha travolto e ucciso Maya Gargiulo, una ragazzina di 15 anni a piazza Carlo III, mandando all’ospedale con una gamba rotta l’amica quattordicenne che era con lei. Questo è quanto emerso dai rilevamenti della Polizia Municipale, giunta sul posto della tragedia. Non ci sarebbero segni di frenata.

Al giovane guidatore, sotto choc, è stata ritirata la patente. Si attendono ora i risultati dei test utili a rilevare l’eventuale presenza di droga o alcol nel suo sangue. Dovrà rispondere di omicidio stradale.

Al momento dell’impatto le due ragazze stavano attraversando la strada, presumibilmente per raggiungere le loro abitazioni in Calata Capodichino. Secondo una prima ricostruzione dell’accaduto, il ragazzo, malgrado la zona fosse illuminata, non si è accorto delle due giovani sulla carreggiata e ha preso in pieno la 15enne che ha sfondato il parabrezza prima di essere sbalzata a causa dell’urto violento sul selciato. L’amica 14enne, anche lei sotto choc come il giovane autista, non è riuscita ancora a parlare dell’incidente con gli investigatori della Polizia Municipale, che intanto hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza presenti in zona.