“Non metto la mascherina”: 22enne rompe mano ad un vigile. Arrestato

“Non metto la mascherina”: 22enne rompe mano ad un vigile. Arrestato

Il ragazzo è stato arrestato per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale


ROMA – Movida senza regole, obbligo di indossare la mascherina violato. E a Roma scatta un arresto. Un ragazzo, italiano di 22 anni, ha reagito con violenza a un controllo dopo essersi rifiutato di indossare la mascherina rompendo una mano a un vigile e ferendone leggermente altri due, ma è stato arrestato dalla polizia locale a Fontana di Trevi, nel cuore della capitale.

È accaduto ieri sera, 25 agosto. Il ragazzo è stato arrestato per resistenza, oltraggio e lesioni a pubblico ufficiale. Una pattuglia della polizia locale, durante i controlli nell’area, ha invitato il ragazzo ad indossare la mascherina a causa dell’alto numero delle persone presenti in quel momento. Il giovane in un primo momento si è rifiutato e, quando gli agenti del I Gruppo Centro «ex Trevi» lo hanno avvicinato per chiedergli i documenti, ha reagito tentando di sottrarsi al controllo con la violenza e uno degli operatori nel bloccarlo ha riportato la frattura di una mano. Leggermente feriti anche altri due componenti della pattuglia intervenuti. Il ventiduenne, con numerosi precedenti penali, è stato tratto in arresto e portato negli uffici di via della Greca a disposizione dell’Autorità Giudiziaria, in attesa del processo per direttissima che si terrà stamattina.

IL MESSAGGERO