Aggressione omofoba nei confronti di un 17enne: “Sei gay, ucciditi!”. Nei guai una 45enne

Aggressione omofoba nei confronti di un 17enne: “Sei gay, ucciditi!”. Nei guai una 45enne

La famiglia del minore ha denunciato ben 5 persone. La Procura ha avviato le indagini del caso


AVELLINESE –  Aggressione omofoba nei confronti di un 17enne: “Sei gay, ucciditi!”. Nei guai una 45enne.

Il terribile episodio ha avuto luogo ad Altavilla Irpina, nell’avellinese. Un 17enne del posto è stato oggetto di derisioni e violenze verbali solo per il suo orientamento sessuale.

Come denunciato dai genitori del giovane, ad alimentare le aggressioni nei confronti del figlio, sarebbe stata una 45enne del posto. Infatti, come ha fatto sapere il legale del minore, la donna si sarebbe resa più volte protagonista di discriminazioni omofobe nei confronti del 17enn, che sarebbe stato anche sputato in faccia.

 

Pare, inoltre, che l’avrebbe anche minacciato con forti parole. “Sei gay, ucciditi”, sarebbe una delle tantissime frasi che la 45enne insieme ad altri concittadini gli avrebbero rivolto.

Come riportato da IlMattino, le aggressioni verbali dettate dall’omofobia di alcuni concittadini del giovane, andrebbero avanti da circa 2 anni. Un situazione insostenibile per il minore che ha deciso di reagire.

Sarebbero state, infatti, presentate ben 5 denunce alla Procura della Repubblica di Avellino che dovrà indagare sul caso per ricostruire l’esatta dinamica dell’accaduto. Tra gli indagati, prima fra tutti, proprio la donna di 45 anni.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK