Anita Amato chiude la campagna elettorale coi big del Movimento 5 Stelle: “Una campagna elettorale in cui ho fatto il pieno di energia”

Anita Amato chiude la campagna elettorale coi big del Movimento 5 Stelle: “Una campagna elettorale in cui ho fatto il pieno di energia”

“Ho ascoltato i problemi e le speranze: ora andiamo in Regione per dare risposte concrete”


NAPOLI – Si è chiusa in piazza Carità di Napoli la campagna elettorale targata Movimento Cinque Stelle. Alla presenza, tra gli altri, dei ministri Luigi Di Maio, Alfonso Bonafede e Stefano Patuanelli e della candidata alla Presidenza della Regione Campania Valeria Ciarambino, candidati alle prossime competizioni e attivisti si sono confrontati su temi di strettissima attualità campana e sulle ragioni che spingono i pentastellati a votare “Si” al referendum che domenica 20 e lunedì 21 settembre farà esprimere gli italiani sul taglio dei parlamentari.

Tra gli aspiranti candidati alla carica di consigliere Anita Amato, unica donna dell’area flegrea in corsa con il Movimento 5 Stelle che si è detta soddisfatta della campagna elettorale ormai agli sgoccioli: “Non amo i proclami, le promesse, gli slogan. La mia voleva essere ed è stata una campagna elettorale tra la gente e per la gente. Ho ascoltato tante storie, speranze, attese, rinunce. Un’esperienza che mi ha regalato tanta umanità, tanta forza, tanta spinta. Un pieno di energia che, indipendentemente dal risultato, che comunque spero sarà positivo, è con me e sarà con me, per sempre. Mi aiuterà a vivere ancora più intensamente e con passione il mio quotidiano. Come faccio con i miei affetti, la mia famiglia, a scuola, con i miei alunni, con i colleghi e i genitori che mi affidano il loro dono più prezioso. Se mi sarà data la possibilità, mi farò portavoce delle richieste che arrivano dal basso, di preoccupazioni, tormenti, disagi, lotte che puntano semplicemente al riconoscimento di diritti e alla parità di trattamento”.

Tante le emergenze emerse in questi giorni di incontri, di confronto, di ‘gomitate’, di corrispondenza di sguardi. Ma quali sono stati gli argomenti più citati e più dibattuti? “Sicuramente l’ambiente (chiaro il riferimento alla Terra dei Fuochi), la sanità, le tasse locali, il mare sicuro, l’occupazione, le strette fiscali con cui convivono commercianti onesti, i sacrifici di liberi professionisti, artigiani e operai che faticano ad arrivare a fine mese e a garantire ai loro figli una vita degna e sicura”, ammette Anita Amato che alla domanda “perché scegliere Anita Amato”, ha risposto così: “Con umiltà e senza filtri mi candido alla carica di consigliere della Regione Campania. Sono una di voi, una semplice cittadina che condivide gli ideali del M5S e che vuole fare qualcosa non aspettando che siano gli altri a non fare niente. Ci provo. Senza attese ma con tanta speranza, sicura che chi esprimerà la mia preferenza crede in me e nella mia persona, per il resto, gli esami non finiscono mai e la vita è una prova continua”.