Apertura scuole, la denuncia del sindaco: “Ragazzi ammassati sui mezzi pubblici, è inaccettabile”

Apertura scuole, la denuncia del sindaco: “Ragazzi ammassati sui mezzi pubblici, è inaccettabile”

In una lettera inviata a De Luca le parole del primo cittadino: “Situazione di estremo pericolo di contagio”


SALERNO – Una “situazione di estremo pericolo” : così il delegato alla sanità della Conferenza dei Sindaci della Costa d’Amalfi, Andrea Reale descrive la condizione in cui “vengono a trovarsi gli alunni e tutto il personale della scuola nei quotidiani spostamenti mediante i servizi di linea su strada”. Il sindaco di Minori (Salerno), in una lettera indirizzata al presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca racconta che “le misure varate in materia, purtroppo, non valgono ad evitare di fatto condizioni di affollamento e di contatto ravvicinato tra gli utenti delle corse Sita, in funzione del numero elevato degli stessi rispetto agli orari di ingresso e di uscita, tali da determinare inevitabili assembramenti non solo sugli autobus ma anche nelle attese a terra”.

Per dare maggiore forza alla sua denuncia, Reale allega alla lettera anche una foto nella quale si vedono i ragazzi ammassati l’uno all’altro. Per il delegato alla sanità, nonostante l’uso dei dispositivi di protezione, non si possono “escludere pericoli di contagio”. Reale, dunque, immaginando anche l’impossibilità a ricorrere a mezzi privati da parte dell’utenza per non appesantire il traffico veicolare, ha chiesto alla “Regione Campania un sollecito quanto deciso intervento, eventualmente previa consultazione delle amministrazioni locali e di tutti i soggetti coinvolti”.