Bambina di 5 anni violentata, uccisa e bruciata: fermato il presunto assassino

Bambina di 5 anni violentata, uccisa e bruciata: fermato il presunto assassino

I resti semicarbonizzati della piccola sono stati ritrovati dalla Polizia in una discarica nei pressi della sua casa


PAKISTAN – Bambina di 5 anni violentata, uccisa e bruciata: fermato il presunto assassino.

Il macabro episodio ha avuto luogo nella megalopoli di Karachi, in Pakistan. Marwa, una bambina di 5 anni è stata rapita, violentata e poi uccisa. A comunicare la tragica notizia la polizia locale, che ha fatto sapere di aver fermato una persona sospettata del crimine.

La famiglia ha dato l’allarme della scomparsa della figlia, venerdì sera, dopo che la piccola Marwa era uscita per comprare dei dolci e non era più tornata a casa. Dopo ricerche intense, gli uomini della polizia hanno rinvenuto i suoi resti resti massacrati e semicarbonizzati in mezzo a dell’immondizia non lontano da casa sua.

Secondo i risultati dell’autopsia, la piccola è stata, prima, violentata e poi uccisa con delle percosse alla testa. In seguito, il cadavere della bambina è stato bruciato, probabilmente per far perdere le tracce di DNA e impronte dell’assassino, e poi gettato in una discarica.

La terribile notizia ha scosso l’intera città. Subito è iniziato a girare sui social pakistani l’hashtag #JusticeforMarwa, dove si chiede, inoltre, l’impiccagione per i responsabili. I cittadini di Karachi, non tollerano più i tantissimi casi di violenze e omicidio che ogni anno mietono giovanissime vittima. Secondo un recente rapporto dell’Ong di difesa dell’infanzia Sahil, infatti. almeno 13 ragazzini e 12 ragazzine sono stati violentati e uccisi a Karachi nei primi 6 mesi del 2020.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK