Bimba positiva al Covid prima della “campanella”: intera classe in quarantena

Bimba positiva al Covid prima della “campanella”: intera classe in quarantena

Al momento non risulta che siano stati presi provvedimenti anche per le altri classi dell’istituto, dato che non rientrano nei contatti stretti della piccola alunna


MASSA CARRARA – A pochi minuti dall’inzio delle lezioni, infatti, una intera classe dell’istituto è finita in quarantena a causa delle positività al Coronavirus di uno degli alunni.  Secondo quanto riportato da “La Nazione”, la scuola di Fosdinovo è stata costretta ad interrompere l’attività didattica dopo una sola mezz’ora trascorsa dal suono della prima campanella. Un triste record. Intorno alle 8:30, infatti, un intera classe è stata messa in quarantena dopo che il personale scolastico è stato informato dei risultati del tampone naso-farigeo effettuato su uno degli alunni: a risultare positiva al Covid-19 è stata una bimba.

La piccola, che stamani non è rientrata a scuola, era in attesa degli esiti del test come il resto della sua famiglia (il padre si trova già ricoverato in ospedale proprio per Coronavirus). Dal momento che l’allieva nei giorni scorsi aveva preso parte a delle lezioni pre-scolastiche insieme ai propri compagni, stamani è naturalmente scattato l’allarme. A finire in isolamento, dunque, anche il resto della classe composta da 18 scolari e 3 maestre, come disposto dall’ufficio di Igiene della Asl locale. I bambini, insieme al personale docente, sono pertanto stati invitati a fare ritorno a casa.

“La struttura di Igiene e sanità pubblica della Lunigiana, che ha gestito questa situazione insieme al personale scolastico ed al sindaco di Fosdinovo Camilla Bianchi, ha già effettuato l’indagine epidemiologica su tutti i bambini (4 sono residenti in Liguria e se ne occuperanno i colleghi della Prevenzione di quel territorio) e sulle 3 insegnanti (2 della Liguria ed 1 dell’ambito di Massa Carrara). Nei prossimi giorni i 18 bambini e le 3 insegnanti saranno sottoposti a tampone e verranno poi prese le decisioni del caso”, ha fatto sapere la Asl competente in una nota, riportata da “Repubblica”.

Al momento non risulta che siano stati presi provvedimenti anche per le altri classi dell’istituto, dato che non rientrano nei contatti stretti della piccola alunna. Quest’ultima, che risiede in un’altra regione, è fortunatamente asintomatica.

FONTE: ILGIORNALE.IT