Coronavirus, l’allarme degli anestesisti: “I nuovi casi non sono meno gravi!”

Coronavirus, l’allarme degli anestesisti: “I nuovi casi non sono meno gravi!”

A lanciare la notizia Alessandro Vergallo, presidente nazionale dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani


NAZIONALE – Coronavirus, l’allarme degli anestesisti: “I nuovi casi non sono meno gravi!”.

“La curva epidemica si sta alzando e così anche il numero di persone ricoverate in terapia intensiva. E i malati di Covid-19 che vengono ricoverati in questi reparti non sono meno gravi di quelli arrivati a marzo o aprile”. A lanciare l’allarme è Alessandro Vergallo, presidente nazionale dell’Associazione anestesisti rianimatori ospedalieri italiani. “Non ci convince quanto detto da alcuni che il virus sia diventato meno aggressivo”, aggiunge.

Secondo Vergallo, “la curva epidemica sta risalendo, così come i casi in terapia intensiva, che hanno un’età media più bassa”. Proprio vista l’età media degli infetti, però, come spiegato dallo stesso Vergallo “siamo lontani dal livello di allarme rosso dei mesi di marzo e aprile, grazie al contenimento sociale”.

FONTE: TGCOM24

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK