Coronavirus, reazione avversa di un volontario al vaccino: stop alla sperimentazione

Coronavirus, reazione avversa di un volontario al vaccino: stop alla sperimentazione

Lo stop temporaneo consente all’azienda farmaceutica di esaminare il caso e rivedere i dati sulla sicurezza


DAL MONDO – Coronavirus, reazione avversa di un volontario al vaccino: stop alla sperimentazione.

L’azienda farmaceutica AstraZeneca, che collabora con l’Università di Oxford, sospende la sperimentazione del vaccino anti-Covid per una reazione avversa che ha sviluppato un volontario in Gran Bretagna. Lo annuncia la società, sottolineando che lo stop è “un’azione di routine che si adotta durante i test nel caso ci si trovi davanti a una reazione inspiegata”. Questo, afferma AstraZeneca, per “assicurare l’integrità del processo dei test”.

Lo stop temporaneo consente al colosso farmaceutico di esaminare il caso e rivedere i dati sulla sicurezza. “Il nostro processo standard di revisione dei test ha fatti scattare una pausa”, afferma un portavoce di AstraZeneca. “Si tratta di un’azione di routine che si verifica ogni volta che c’è una potenziale reazione inspiegata in uno dei test” che consente il tempo di “indagare e assicurare allo stesso tempo il mantenimento dell’integrità del processo dei test”, aggiunge AStraZeneca.

“Nei test più ampi reazioni possono accadere per caso ma devono essere indipendentemente valutate con attenzione”, prosegue il colosso farmaceutico, che con l’annuncio della sospensione cala del 6% a Wall Street nelle contrattazioni after hours.

FONTE TGCOM24

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK