Coronavirus, tamponi irregolari in un laboratorio a Caserta: blitz dei carabinieri

Coronavirus, tamponi irregolari in un laboratorio a Caserta: blitz dei carabinieri

Nel centro diagnostico venivano eseguiti e processati tamponi  naso-faringei per la ricerca degli acidi nucleici del coronavirus SARS-CoV-2 in maniera difforme da quanto previsto dalle normative regionali


CASERTA – Tamponi per il coronavirus effettuati in maniera irregolare e al di fuori di qualunque richiesta da parte del Servizio Sanitario Nazionali: a finire nei guai è un laboratorio diagnostico di Caserta, dove sono arrivati in carabinieri del Nucleo Antisofisticazione e Sanità che hanno anche segnalato il responsabile del centro diagnostico all’autorità giudiziaria della Procura della Repubblica presso il Tribunale di napoli Nord: per lui, il reato ipotizzato è quello di inosservanza dei provvedimenti di un’autorità

Nel corso delle indagini, i carabinieri del Nas di Caserta hanno svolto vari accertamenti investigativi, rilevando che presso il centro diagnostico casertano venissero eseguiti e processati tamponi  naso-faringei per la ricerca degli acidi nucleici del coronavirus SARS-CoV-2 in maniera difforme da quanto previsto dalle normative regionali, nonché al di fuori di qualunque richiesta da parte del Servizio Sanitario territoriale competente.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK