Frattamaggiore, tutelato il decoro urbano con il monitoraggio dei caschi bianchi contro gli “attacchini”

Frattamaggiore, tutelato il decoro urbano con il monitoraggio dei caschi bianchi contro gli “attacchini”

Le associazioni: “finalmente!”


FRATTAMAGGIORE – In città, grazie ad un piano di intervento contro le affissioni abusive  programmato nei minimi dettagli prima dell’avvio della campagna elettorale, si è potuto respirare aria di civiltà. Il comando di Polizia locale, diretto dal Maggiore Biagio Chiariello, ed il servizio elettorale che assegnava  spazi con una   numerazione idonea “anti danneggiamento” , hanno consentito di rendere un  servizio impeccabile. Molti commenti si registrano tra le strade cittadine, soprattutto da parte delle associazioni del territorio, che evidenziano le assenze delle  affissioni ” anomale” come quelle spesso viste in diversi territori  sulle balconate, o su attraversamenti stradali tra balconi, etc. Notificati quindici verbali di trasgressione di importo massimo fino a mille euro a diversi candidati che, inizialmente, male avevano inteso le norme sui comitato rientrati però immediatamente nella norma a seguito di diffida della polizia locale.
D’altro canto, però, vi sono delle forme di “proteste” provenienti da chi è dedito all’attacchinaggio abusivo , lamentele rivolte  degli avventori che con la loro azione non hanno potuto  “imbrattare” e “tappezzare” ogni spazio delle città.

COMUNICATO STAMPA

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK