Giugliano, la candidata alla Radiazza: “Ho assistito a compravendita voti”. Maisto: “Denunci subito”

Giugliano, la candidata alla Radiazza: “Ho assistito a compravendita voti”. Maisto: “Denunci subito”

“Bisogna squarciare il velo su un modo brutto di fare e intendere la politica”


GIUGLIANO – Maisto su candidata che denuncia presunta compravendita voti: “Che amarezza ascoltare queste rivelazioni così pesanti dalla voce di una ragazza candidata a Giugliano. La invito a dare seguito alle sue dichiarazioni denunciando ciò che ha visto alle forze di polizia”, dice il candidato del centrodestra di Giugliano Giuseppe Pietro Maisto.

“Bene fanno i cittadini e gli aspiranti consiglieri a denunciare queste azioni che vanno condannate- aggiunge Maisto – Bisogna squarciare il velo su un modo brutto di fare e intendere la politica a Giugliano. Sarebbe opportuno verificare se si sta cercando di cambiare il risultato elettorale a favore di chi e perché”, insiste Maisto che domenica ha già denunciato alle forze dell’ordine movimenti sospetti all’esterno di un plesso scolastico. “Giugliano deve voltare pagina e ripristinare sul territorio democrazia e legalità”, conclude Maisto.

La vicenda di oggi prende le mosse dalle dichiarazioni di una candidata al Consiglio di Giugliano, finita nel mirino per avere pubblicato la foto del proprio voto su Instagram. Notizia riportata da Internapoli. Intervistata da Gianni Simeoli (Radiazza) rivela di essere stata prelevata a casa per firmare la propria candidatura per far un piacere a un amico e di aver visto persone impegnate nella compravendita di voti.