Giugliano, pizzo alle mense scolastiche: Guido Montiere assolto per non aver commesso il fatto

Giugliano, pizzo alle mense scolastiche: Guido Montiere assolto per non aver commesso il fatto

Nel gennaio 2019 era stato arrestato con altre otto persone. A difenderlo l’avvocato giuglianese Matteo Casertano


NAPOLI – Assolto per non aver commesso il fatto, questa la decisione della Corte d’Appello di Napoli per Guido Montiere, giuglianese difeso dall’avvocato Matteo Casertano. Montiere era stato arrestato con altre otto persone dai Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli poiché era ritenuto componente del gruppo che attraverso armi e intimidazioni compieva atti estorsivi nell’area giuglianese ai danni di ditte che fornivano il servizio di consegna pasti alle mense scolastiche.

Le indagini erano state condotte dai militari della Compagnia di Giugliano dopo la denuncia sporta dal titolare di una delle ditte taglieggiate, che forniva pasti nei plessi scolastici della fascia costiera. Dopo l’arresto e l’incarcerazione avvenuti nel gennaio del 2019, il Tribunale del Riesame aveva deciso alcuni giorni dopo di applicare la misura detentiva meno oppressiva ponendolo ai domiciliari. Ieri invece la quarta sezione della Corte d’Appello ne ha sancito la libertà.

Medesima decisione per Biagio Vallefuoco, mentre Giovanni Ciccarelli viene assolto per uno dei due capi d’imputazione a suo carico mentre resta la condanna a due anni e otto mesi di reclusione per l’altro reato. Per Mario e Giuliano Quaranta, infine, cade l’aggravante del 416 bis – associazione di tipo mafioso – per cui la pena viene rideterminata in cinque anni e sei mesi di reclusione. Condanna confermata invece per Antonio Guercia.