Immissione in fogna e inquinamento a Frattamaggiore: nei guai il gestore di un locale

Immissione in fogna e inquinamento a Frattamaggiore: nei guai il gestore di un locale

Sanzione da 60mila euro per violazione del codice dell’ambiente


FRATTAMAGGIORE – Erano intervenuti spesso sul posto gli agenti della polizia locale avendo notato delle occupazioni di suolo pubblico “anomale” e contestando in totale cinque sanzioni di cui al codice della strada. Il gestore di un noto locale, infatti, in orari serali approfittando della chiusura del comando, “piazzava” dei tavolini sul marciapiede antistante un noto locale molto frequentato ma è caduto nella “rete” di controlli a sorpresa operati dagli uomini diretti dal comandante, Maggiore Biagio Chiariello.

Estese le verifiche all’interno del locale, è stato notato che lo scarico delle acque avveniva in maniera vietata in un terreno adiacente, violazione costata oltre sessantamila euro per violazione del codice dell’ambiente, e altri duemila per le occupazioni abusive suolo pubblico con invio atti al settore fiscalità con imposizione fiscale di somme evase e alla guardia di finanza come da normative vigenti.

Fatto ripulire il suolo a spese del gestore con operazioni di espurgo e assistenza degli agenti. I controlli sono stati estesi ad altri locali con contestazione delle violazioni per occupazione abusiva suolo pubblico con oltre dieci verbali di cui all’articolo 20 del codice della strada.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK