Maltempo a Napoli, crolli alla “Pigna Secca”: ci sono feriti

Maltempo a Napoli, crolli alla “Pigna Secca”: ci sono feriti

La testimonianza: “Ho rischiato di morire ero sotto al tendone insieme a mio figlio quando ci è crollato tutto addosso”


NAPOLI – Danni e feriti a Napoli dopo la bomba d’acqua che si è abbattuta sulla città circa un’ora fa. Alla “Pigna secca”, nel pieno centro storico della città, un prefabbricato è crollato dal tetto di un palazzo e si è schiantato al suolo colpendo negozianti e persone che erano in zona. Secondo le prime testimonianze, sarebbero rimasti feriti un negoziante che ha riportato tagli e contusioni alle caviglie ed una ragazza che è stata trasportata in ospedale.

Sul posto Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i vigili del fuoco. “Ho rischiato di morire ero sotto al tendone insieme a mio figlio quando ci è crollato tutto addosso”, questa la testimonianza di uno dei tanti presenti in zona al momento del crollo.

Tantissime sono le segnalazioni che stanno arrivando alla nostra redazione. Disagi alla circolazione e veri e propri pericoli per tutta la popolazione campana. Dopo la tromba d’aria che si è sviluppata questa mattina sulle coste salernitane e che ha abbattuto diversi alberi in zona e provocato un ferito, il forte vento continua a fare danni.
In via Tasso inoltre, un albero di grandissime dimensioni è stato completamente sradicato dal terreno.
Seguiranno eventuali aggiornamento