Napoli, cimiteri da film horror: “Resti dei defunti in bella vista, insulto alla memoria”

Napoli, cimiteri da film horror: “Resti dei defunti in bella vista, insulto alla memoria”

“Vegetazione selvaggia e condizioni di degrado, è inaccettabile”


NAPOLETANO – È disastrosa la situazione cimiteri nel napoletano, continua, infatti, ad aumentare il numero di cittadini che giorno dopo giorno, denunciano le condizioni di degrado in cui versano i diversi camposanti del territorio. Molto gravi le situazioni segnalate al cimitero di Poggioreale, dove la vegetazione selvaggia ha preso oramai il sopravvento e la manutenzione sembra essere del tutto inesistente, e al cimitero di Santa Maria del Pianto, che tra l’altro ospita i resti di illustri simboli della napoletanità quali Enrico Caruso, Totò, Eduardo Scarpetta, Nino Taranto ed Enrico De Nicola, dove addirittura le tombe scoperchiate lasciano i resti dei defunti in bella vista. Imbarazzante anche la condizione del cimitero di san Giovanni a Teduccio.

“La situazione è alquanto preoccupante, e lo stiamo denunciando da tempo, sono necessari interventi concreti ed urgenti. I defunti, i loro familiari, e chi ha reso grande la nostra città meritano rispetto, lasciare che un cimitero versi in queste condizioni è un insulto a tutti loro.   Abbiamo deciso di inviare una nota ai comuni e alle varie direzioni dei cimiteri illustrando loro le condizioni in cui verso i camposanti e richiedendo degli interventi di manutenzione affinché siano ripristinati decoro e dignità.”- ha dichiarato il Consigliere Borrelli.