Omicidio Colleferro, la fidanzata di Gabriele Bianchi: “La prima vittima di tutto questo è Willy che non c’è più”

Omicidio Colleferro, la fidanzata di Gabriele Bianchi: “La prima vittima di tutto questo è Willy che non c’è più”

Dopo l’omicidio di Willy, lei e la sua famiglia stanno ricevendo minacce di morte


COLLEFERRO – “Aspetto un bambino, sto diventando madre e il mio pensiero va alla famiglia del ragazzo che non c’è più”. La voce pacata, eppure distrutta: così all’Adnkronos Silvia Ladaga, compagna di Gabriele Bianchi e incinta di suo figlio, racconta lo stravolgimento di questi giorni. Dal suo momento più bello, in attesa del primo figlio, all’incubo dell’arresto del suo compagno.

” La giustizia farà il suo corso, la verità verrà fuori – dice – ma c’è un accanimento fortissimo verso le famiglie dei protagonisti di questa storia. La prima vittima di tutto questo è Willy che non c’è più e la sua famiglia. Poi ci siamo noi – conclude l’ex candidata alle Regionali del Lazio con Forza Italia – che non c’entriamo nulla e stiamo subendo minacce di morte pesantissime”.

LA DICHIARAZIONE DI SALVATORE LAGADA, PAPA’ DI SILVIA

Silvia, 28 anni, è incinta al quinto mese e mezzo. Lavora in regione come segretaria al gruppo di Forza Italia. Il padre, Salvatore Ladaga, è coordinatore di Forza Italia a Velletri. La sua è una famiglia molto in vista in provincia , da sempre conosciuta perché si occupa di politica. Dopo l’omicidio di Willy, anche loro stanno ricevendo minacce di morte.

“Silvia sta male – ha dichiarato a Il Fatto Quotidiano Salvatore Ladaga – Fino a ieri era convinta di avere al suo fianco l’uomo della sua vita. Da una parte dico che le valutazioni andranno fatte a fatti accertati, è la mia cultura politica garantista a guidarmi. Dall’altra, il padre di mio nipote non doveva proprio starci a quell’ora di notte, con a casa una donna incinta al quinto mese e mezzo”. E sugli insulti ricevuti aggiunge: “Prenderemo in faccia la merda che ci arriverà, ora le cose importanti sono altre: la salute di mia figlia e di mio nipote. Posso solo esprimere la mia vicinanza e il mio rammarico alla famiglia di Willy”.

 

 

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK