Paura al porto: professoressa aggredita dai genitori di un’ex alunna

Paura al porto: professoressa aggredita dai genitori di un’ex alunna

Avviate le indagini del caso


SALERNO -Paura al porto: professoressa aggredita dai genitori di un’ex alunna.

L’episodio di violenza ha avuto luogo nella giornata di ieri a Salerno. Marcella Alfani, professoressa nota in città, si trovava presso la banchina del porto commerciale di Salerno, nelle vicinazne della Stazione Marittima, in attesa dell’arrivo degli amici con cui doveva godersi una passeggiata in barca.

Il marito stava sistemando le cime, quando improvvisamente è stata aggredita con violenza dalla mamma di una sua ex alunna. Ad assistere la scena alcuni testimoni, tra cui un giovane che ha poi raccontato la sua versione dei fatti alle autorità componenti.

Come raccontato dalla sorella dell’insegnante al noto giornale “IlMattino”, Marcella non era ancora salita sulla barca quando la madre della studentessa si è avvicinata, iniziandola ad aggredire verbalmente. La signora ha accusato la professoressa di matematica di essere stata troppo severa con la figlia quando insegnava presso l’istituto Pirro di Salerno. All’epoca, 2018-2019, infatti, diversi genitori si schierarono contro Marcella per i suoi metodi duri. Per tale motivo, l’insegnate decise di trasferirsi in un altro istituto.

Dopo una prima violenza verbale, il compagno della donna si è scagliato contro la professoressa colpendola due volte con lo sportello di una ghiacciaia. Date i violenti colpi subiti alla schiena e alla testa, Marcella è caduto a terra spaventando la sorella che nel frattempo era accorsa per vedere cosa stesse succedendo.

Subito sono stati chiamati i soccorsi che hanno trasportato l’insegnate in ospedale. Le condizioni della professoressa non destano preoccupazioni. Nel frattempo gli aggressori si erano dati alla fuga ma sono stati poi rintracciati dai carabinieri e la capitaneria di Porto. Sono in corso le indagini del caso.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK