Paziente ubriaco viene trasportato in ambulanza e dà di matto: devastato il Pronto Soccorso

Paziente ubriaco viene trasportato in ambulanza e dà di matto: devastato il Pronto Soccorso

Il giovane, in stato d’ebbrezza, aveva causato danni anche al mezzo di soccorso


ROCCADASPIDE (SALERNO) – Nella serata del 17 settembre il pronto soccorso dell’ospedale di Roccadaspide, nel salernitano, è stato completamente devastato. Un uomo, trasportato in ambulanza da Capaccio per ricevere cure dal personale sanitario, ha cominciato a dare in escandescenze distruggendo tutto ciò che gli fosse capitato sotto tiro, terrorizzando pazienti e personale medico. I motivi di tale gesto sono, per ora, ancora ignoti.

“Sempre più spesso assistiamo a questi fenomeni di violenza all’interno delle strutture ospedaliere, e come vediamo anche i piccoli centri sono interessati da questo preoccupante fenomeno. È urgente allora prendere delle contromisure, non si può lasciare che i pronto soccorso vengano distrutti così, togliendo dei servizi ai cittadini. Nel caso specifico, l’ospedale di Roccadaspide serve anche i cittadini dei comuni confinanti in quanto è la struttura sanitaria più vicina e facilmente raggiungibile. La soluzione può essere soltanto una: istituire dei presidi fissi di forze dell’ordine all’interno degli ospedali in modo da garantire la sicurezza dei pazienti del personale sanitario e fermare la violenza.” – commentano così l’accaduto il Consigliere Regionale dei Verdi-Europa Verde e membro della commissione sanità Francesco Emilio Borrelli e la responsabile di Europa Verde nel salernitano Sofia Esposito.

L’accaduto è stato denunciato in primis da un video pubblicato sulla pagina Facebook “Nessuno tocchi Ippocrate”.