Positivo dopo una festa di Prima Comunione nel casertano: posti in quarantena tutti gli invitati

Positivo dopo una festa di Prima Comunione nel casertano: posti in quarantena tutti gli invitati

La notizia è stata comunicata dal sindaco tramite un post su Facebook


PIGNATATO MAGGIORE – Dopo circa una settimana dai festeggiamenti di una Prima Comunione, uno degli invitati è risultato positivo al Coronavirus. Ciò ha costretto l’Asl a porre in isolamento domiciliare tutti gli invitati alla festa, che presto potrebbero anche essere sottoposti al tampone. L’uomo prestava servizio di lavoro a Sparanise. La notizia è stata annunciata dal sindaco di Pignataro Maggiore, Giorgio Magliocca, tramite un post pubblicato sul suo profilo Facebook:

“Anche l’undicesimo caso di Covid-19 nel nostro comune, come i precedenti, si è verificato per contatti diretti tra persone che frequentano lo stesso posto di lavoro. Questo dato deve farci riflettere moltissimo. In questi mesi ci siamo molto preoccupati dei possibili assembramenti presso i locali notturni ed i negozi commerciali. Ma il virus ci ha dimostrato che a lui non frega nulla delle feste o aperitivi vari. Lui si annida in ogni dove è possibile diffondersi. Si nasconde in tutti quei posti dove non vengono rispettate le precauzioni minime sanitarie”.

“Sul posto di lavoro, per esempio, ma non è questo un esempio, piuttosto è una esortazione visti i casi che si sono verificati, è necessario utilizzare sempre la mascherina e soprattutto lavarsi spesso le mani. I contagi nel nostro comune sono destinati ad aumentare perché è evidente che questi lavoratori contagiati contageranno a loro volta i familiari. Ma anche qui, in famiglia, si possono utilizzare alcune precauzioni minime. Come istituzioni, in collaborazione con l’Asl, stiamo cercando di neutralizzare qualsiasi possibile cluster”, ha poi concluso il primo cittadino.