Rapina al distributore con pistola e mascherina: trentaquattrenne in manette

Rapina al distributore con pistola e mascherina: trentaquattrenne in manette

Le indagini hanno accertato che subito dopo aveva colpito anche un negozio cinese


TORRE DEL GRECO – Aveva minacciato con una pistola l’addetto di un distributore di gpl posto nella parte periferica di Torre del Greco, in prossimità della vicina Torre Annunziata. Volto travisato da mascherina e cappellino, si era fatto consegnare 500 euro in contanti. Dopo un mese e mezzo di indagini (i fatti risalgono allo scorso 12 agosto) il personale del locale commissariato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip del tribunale oplontino su richiesta dalla Procura di Torre Annunziata, ha arrestato Antonio Monaco Morione, 34 anni.

Le indagini, attraverso i fotogrammi estrapolati dalle telecamere del distributore e dal sistema di videosorveglianza cittadino, hanno consentito di acquisire elementi utili a dimostrare che ad agire sia stato il trentaquattrenne di Torre Annunziata. La successiva perquisizione domiciliare infatti ha permesso agli agenti di recuperare l’arma, risultata a salve, il marsupio, la mascherina e il cappellino indossati da Monaco durante la rapina.

”Successive indagini – spiega in una nota il procuratore della Repubblica, Nunzio Fragliasso – hanno consentito di accertare che Monaco, due giorni dopo, si era reso responsabile di un’altra rapina in danno del titolare di un negozio di articoli cinesi in via Roma a Torre Annunziata. Nella circostanza, sempre sotto la minaccia di una pistola, la vittima era stata costretta a consegnare la somma di 120 euro”. Il trentaquattrenne, dopo le formalità di rito, è stato portato nel carcere napoletano di Poggioreale.