Rissa finisce nel sangue: Willy massacrato di calci e pugni, muore a 21 anni

Rissa finisce nel sangue: Willy massacrato di calci e pugni, muore a 21 anni

Fermati i presunti aggressori


ROMA – Rissa finisce nel sangue: Willy massacrato di calci e pugni, muore a 21 anni.

L’episodio violento ha avuto luogo nella notte a Colleferro, in provincia di Roma. Willy Monteiro Duarte, 21enne di origine capoverdiana ma residente a Paliano, a Frosinone, è morto dopo essere stato massacrato di botte da alcuni suoi coetanei.

Willy si trovava con un gruppo di amici in piazza Italia, quando è rimasto coinvolto in una rissa con un altro gruppo di giovani. Non sono ancora chiari i motivi che hanno portato alla lite e in seguito all’aggressione. Pare che la discussione sia iniziato fuori ad un noto locale della movida, intorno alle 5.

Dopo una prima aggressione verbale, all’uscita del pub, Willy è stato colpito ripetutamente con calci e pugni vicino alla sua macchina parcheggiata vicino ai giardini di largo Oberdan. Dopo averlo massacrato di botte, il gruppo di aggressori ha fatto perdere le proprie tracce.

Quando sono giunti i paramedici del 118, il 19enne era agonizzante per terra. Inutili, purtroppo, è risultata la corsa in ospedale: il giovane è morto poco dopo il suo arrivo al pronto soccorso.

Sul luogo della violenza sono giunti anche i carabinieri che hanno avviato le indagini per cercare di ricostruire la dinamica dei fatti. Pare, inoltre, che alcuni dei presunti aggressori siano stati identificati, fermati e portati in  caserma per essere ascoltati. Si attendono eventuali aggiornamenti.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK