Rivolta dei detenuti in carcere: feriti cinque agenti, uno è grave

Rivolta dei detenuti in carcere: feriti cinque agenti, uno è grave

Un ennesimo episodio di violenza avvenuto tra le mura penitenziarie


BENEVENTO – Gravissimo episodio quello avvenuto nella giornata di ieri nel carcere di Benevento: cinque agenti di polizia penitenziaria sono rimasti feriti a causa di una rissa scoppiata tra i detenuti. Uno di questi è grave. La protesta è stata scatenata da due carcerati di origine marocchina, già autori di episodi di caos e violenza simili durante il periodo del lockdown.

Secondo quanto rende noto il sindacato Osapp, con il segretario Vincenzo Palmieri e il vice segretario Luigi Castaldo, i detenuti hanno generato panico e confusione, dando fuoco ad alcune celle, sfondando un muro e devastando la cella d’isolamento.

I cinque agenti sono tutti stati portati in ospedale. La rivolta del pomeriggio è stata preceduta da atti di autolesionismo, avvenuti intorno alle tre. Per entrambi si è reso necessario l’intervento dei medici.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK