Silvio, 22 anni, si toglie la vita dandosi fuoco: era depresso a causa del lockdown

Silvio, 22 anni, si toglie la vita dandosi fuoco: era depresso a causa del lockdown

Il giovane avrebbe lasciato un bigliettino, poi ritrovato da un parente, prima di allontanarsi da casa


SERINO (AV) – Choc a Serino, in provincia di Avellino dove, in contrada Acquara, è stato rinvenuto il corpo di Silvio Pelosi. Il ragazzo, di appena 22 anni, si è tolto la vita in modo atroce, dandosi fuoco. Silvio, che si era allontanato di casa ieri mattina, avrebbe manifestato le sue intenzioni in un biglietto, trovato, troppo tardi purtroppo, da un parente. Il corpo del giovane è stato trovato dai Carabinieri di Serino, che indagano assieme ai colleghi di Solofra. Stando a quanto emerso, il giovane, che lavorava saltuariamente come cameriere, era depresso a causa del periodo di lockdown dovuto alla pandemia. Il giovane non usciva di casa da molto tempo.

Il suo corpo è stato trovato a poca distanza dall’auto lasciata aperta in contrada Acquara. Numerose le testimonianze d’affetto sui social, non si danno pace amici e parenti per una morte così precoce e tragica.

LEGGI ANCHE:

Trovato il corpo di un 22enne semicarbonizzato: si sarebbe dato fuoco