Uccide suo figlio e poi si toglie la vita, prima però il post su Facebook: “Ora saremo insieme per sempre”

Uccide suo figlio e poi si toglie la vita, prima però il post su Facebook: “Ora saremo insieme per sempre”

Sul posto giunti immediatamente carabinieri e 118, ma ormai c’era poco da fare


RIVARA CANAVESE (TORINO) – L’uomo del folle gesto è Claudio Baima Poma, un operaio di Rivara Canavese di 47 anni che questa notte, detenendo una pistola illegalmente, l’ha utilizzata prima per uccidere suo figlio 11enne e poi per togliersi lui stesso la vita. Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118 ed i carabinieri, ma ormai c’era poco da fare.

Tuttavia, la cosa che più ha lasciato attoniti è che l’uomo avrebbe deciso di annunciare le sue intenzioni tramite un lungo post pubblicato sul suo profilo Facebook, attraverso il quale il protagonista della vicenda, che soffriva da tempo di depressione ed attacchi di panico, avrebbe condannato l’insensibilità della sua ex moglie, nonché madre di suo figlio, che non sarebbe riuscita a far niente per aiutarlo.

Di seguito il post pubblicato da Claudio Baima Poma direttamente sul suo profilo Facebook: