Accoltella un giovane legato alla camorra e si consegna ai Carabinieri. In manette 16enne

Accoltella un giovane legato alla camorra e si consegna ai Carabinieri. In manette 16enne

La vittima, un giovane di 21 anni, è ricoverato in gravi condizioni


ERCOLANO – Ha dapprima accoltellato un giovane di 21 anni, legato alla camorra e poi si è autodenunciato ai carabinieri. E’ quanto accaduto la notte scorsa ad Ercolano dove un giovanissimo di 16 anni ha fermato una «gazzella» dei militari dell’Arma e dichiarato di avere inferto, dopo una lite per motivi in corso di accertamento, diverse coltellate a Francesco Salomone, 21enne residente nel quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli, figlio di Giovanni Salomone, per gli investigatori affiliato al clan D’Amico di Ponticelli, attualmente detenuto e coinvolto nel cosiddetto «omicidio dello zainetto».

Il 16enne reo confesso, anch’egli residente nel quartiere San Giovanni a Teduccio di Napoli, secondo quanto riporta Il Mattino, dopo gli accertamenti, è stato arrestato dai carabinieri di Poggioreale con l’accusa di tentato omicidio. Il 21enne è stato sottoposto a un intervento chirurgico.

FOTO DI REPERTORIO