Approvato il decreto ristori, Conte: “Vale complessivamente oltre 5 miliardi”

Approvato il decreto ristori, Conte: “Vale complessivamente oltre 5 miliardi”

“Saranno utilizzati per dare risorse immediate a beneficio di categorie e lavoratori direttamente interessati”, ha dichiarato il premier


ITALIA – “Il decreto ristori vale oltre cinque miliardi che saranno utilizzati per dare risorse immediate a beneficio di categorie e lavoratori direttamente interessati: ristoranti, bar ristoranti, cinema, palestre e piscine per citarne alcuni”. Così il presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha fatto alcuni esempi dopo l’approvazione del decreto ristori seguito all’ultimo Dpcm contro il Covid.

“I contributi a fondo perduto – ha proseguito – arriveranno direttamente sul conto corrente delle categorie interessante, in automatico nei prossimi giorni, con bonifico dell’Agenzia delle entrate” perché si tratta della modalità “più celere. Confidiamo che a metà novembre chi ha già aderito” ai contributi previsti col dl rilancio “li otterrà, gli altri subito dopo”.

“Avevamo promesso che li avremmo sostenuti con ristori rapidi e così sarà. Ora il nostro obiettivo è mettere in sicurezza il Paese”, ha aggiunto Conte. “Le nostre scelte possono essere legittimamente criticate, siamo in democrazia. Ma voglio dire che non abbiamo compiuto scelte indiscriminate. Per evitare che la curva ci sfugga è indispensabile ridurre le principali occasioni di socialità. Solo in questo modo possiamo decongestionare i mezzi pubblici, evitare gli assembramenti, alleggerire il sistema dei tracciamenti”, spiega ancora il premier.