Coronavirus in Campania, aumentano i contagi tra i bambini

Coronavirus in Campania, aumentano i contagi tra i bambini

Il primario: “Quello che mi preoccupa è l’imminente arrivo dell’influenza stagionale”


CAMPANIA – Aumentano ancora i contagi da Coronavirus in Campania; ma quelli che fanno più paura sono quelli tra i bambini. Dall’inizio della pandemia infatti, sono 60 i piccoli in età pediatrica che sono stati ricoverati. Per un totale di quattro posti letto che da oggi passano a nove con sei piccoli pazienti attualmente ricoverati: due in condizioni più serie per la concomitanza di una leucemia, due con segni di miocardite e uno con sepsi oltre ad un lattante di cinque mesi appena arrivato.

«Il neonato con sospetta miocardite grave è il terzo riscontrato in una settimana a fronte di casi sporadici nella prima ondata» avverte Alfredo Guarino primario del reparto e ordinario della Federico II. Sars-Cov-2 fa dunque sentire gli echi della sua presenza anche nel il mondo infantile nonostante sia di gran lunga più protetto dall’infezione. «Quello che mi preoccupa – aggiunge Guarino al Mattino – è l’imminente arrivo dell’influenza stagionale. Tra pochi giorni inizieremo ad avere migliaia di piccoli pazienti in cui sarà necessario capire come distinguere l’influenza dal Covid e stabilire anche se le due virosi coesistono. Uno snodo che rischia di essere terribile per le conseguenze sulle famiglie e sulle strutture assistenziali».