Coronavirus, morto giovane influencer fitness. Aveva detto: “Il virus non esiste”

Coronavirus, morto giovane influencer fitness. Aveva detto: “Il virus non esiste”

L’annuncio prima di aggravarsi: “Ho anche pensato che non ci fosse il Covid, fino a quando non mi sono ammalato. Questo virus non è una sciocchezza”


DAL MONDO – Morto a causa del Coronavirus per una crudele ironia della sorte uno degli influencer negazionisti del virus stesso, Dmitry Stuzhuk, di soli 33 anni. Il giovane era noto a livello internazionale soprattutto nell’ambito del fitness, ma lo era diventato ancor di più quando a partire dallo scorso lockdown si era fatto sentire sostenendo che il Covid fosse nient’altro che una banale influenza.

Stuzhuk aveva contratto il virus dopo un viaggio in Turchia, e si era poi dovuto ricredere quando le sue condizioni si erano viste peggiorare, causando il suo ricovero presso un ospedale di Kiev. Le cause del decesso sarebbero riconducibili a complicanze sorte a livello cardiaco. Prima di peggiorare in maniera grave il 33enne era però riuscito ad avvisare i suoi followers circa la serietà con la quale bisogna che tutti considerino il virus.

“Voglio condividere con voi come mi sono ammalato e mettervi in guardia con forza – aveva scritto Dmitry – “Voglio condividere con voi come mi sono ammalato e mettervi in guardia con forza – scrive Dmitry – ho anche pensato che non ci fosse il covid, fino a quando non mi sono ammalato. LA MALATTIA DI COVID-19 NON È UNA SCIOCCHEZZA! È pesante. Mi sono sentito male il secondo giorno in Turchia. Mi sono svegliato nel cuore della notte perché il mio collo era gonfio e si faceva fatica a respirare. Allo stesso tempo, mi faceva un po’ male lo stomaco”.