Coronavirus, oltre 200 casi tra Quarto, Pozzuoli e Bacoli

Coronavirus, oltre 200 casi tra Quarto, Pozzuoli e Bacoli

200 i positivi a Covid-19 nell’area flegrea di Napoli, molti dei quali nelle ultime ore e con un occhio puntato in particolare su Monte di Procida, dove si teme il focolaio vero e proprio dopo un matrimonio


MONTE DI PROCIDA – Se non è un mini-focolaio, poco ci manca: sono oltre 200 i positivi a Covid-19 nell’area flegrea di Napoli, molti dei quali nelle ultime ore e con un occhio puntato in particolare su Monte di Procida, dove si teme il focolaio vero e proprio dopo un matrimonio dei giorni scorsi al quale hanno partecipato 76 persone, di cui molte già risultate positive all’infezione da CoViD-19; a Pozzuoli raggiunta quota 142 casi attualmente positivi, altri 19 sono quelli di Bacoli, mentre a Quarto i casi attivi sono arrivati a 50.

Numeri che testimoniano come il coronavirus abbia cinto d’assedio le città dell’area nord-occidentale di Napoli, particolarmente popolosa e frequentata soprattutto nel fine settimane dai giovani e meno giovani provenienti spesso anche dal capoluogo partenopeo. A Pozzuoli ieri i nuovi casi sono stati 6, che hanno portato a raggiungere quota 142 attualmente positivi. Il sindaco Vincenzo Figliolia ha però ribadito che, sebbene in molti ne chiedano la chiusura, le scuole resteranno aperte. “Partiamo da un dato: nelle scuole ci sono pochissimi positivi”, ha spiegato, aggiungendo che il protocollo prevede in quei casi “sanificazione dei soli ambienti frequentati dalla classe del contagiato e isolamento della stessa e tracciamento da parte dell’ASL del link epidemiologico per stabilire tutti contatti”. E che dunque “tutti coloro che sono stati in contatto, compresi gli insegnanti, dovranno restare in isolamento fiduciario e, nel frattempo, essere sottoposti al tampone, con i compagni di classe del positivo. Ma tutti gli altri alunni della scuola continuano normalmente le proprie attività”.

Male anche la vicina Quarto: altri 11 i nuovi casi positivi nelle ultime 24 ore, tra cui, spiega il sindaco Antonio Sabino, “ci sono anche cinque bambini che frequentano le scuole del nostro territorio di cui un alunno dell’Elsa Morante e quattro della Borsellino, appartenenti a due classi diverse”. Il totale dei casi in città sale così a 50 attualmente positivi, di cui uno ricoverato in ospedale. A Bacoli, altri tre casi positivi che portano il totale a 19 casi attivi: due di questi sono ricoverati, sebbene nessuno di essi, ha spiegato il sindaco Josi Gerardo Della Ragione, si trovi in intensiva. A Monte di Procida, infine, il sindaco Giuseppe Pugliese è già corso ai ripari dopo la notizia di contagi avvenuta con ogni probabilità ad un matrimonio dove hanno preso parte 76 persone. Il numero di positivi in città è salito a 44 persone, ma sono ancora in corso tamponi e tracciamenti per “scovare” altre persone che potrebbero aver contratto il coronavirus a loro insaputa.