Covid a Villaricca, accertati altri 19 casi. Crescono i guariti

Covid a Villaricca, accertati altri 19 casi. Crescono i guariti

A darne notizia è stata Maria Rosaria Punzo


VILLARICCA – “Aumentano i positivi e pure i Guariti”, comincia così il post d’aggiornamento sul Coronavirus del primo cittadino Maria Rosaria Punzo. In città i positivi passano da 59 a 78, registrando un aumento di 19 casi.

A darne notizia è stato il sindaco, che attraverso un post pubblicato su Facebook ha fato sapere: “Cari cittadini, vi comunico l’aggiornamento dei dati relativi al Covid-19. I positivi passano da 59 a 78, registriamo un aumento di 19 casi. 49 in isolamento domiciliare ed un solo ospedalizzato. Aumentano, per fortuna, anche i guariti: da 25 a 28.

Ciò dimostra che nonostante i numeri del contagio siano preoccupanti, la situazione resta ancora sotto controllo perché siamo di fronte ad una carica virale non elevata, a differenza del periodo “caldo” della pandemia.
Si tratta, però, di un dato utile all’analisi e non per questo non dobbiamo preoccuparci. Anzi, con l’arrivo della stagione fredda e l’annunciato picco influenzale, la situazione potrebbe peggiorare da un momento all’altro e senza l’arrivo del vaccino possiamo solo affidarci al senso di responsabilità da un alto, e dall’altro cercare, attraverso i controlli delle forze dell’ordine, di sensibilizzare sempre di più la cittadinanza al rispetto delle regole.
Una prima “stretta” è stata decisa dal Dpcm del Governo e il presidente della regione, Enzo De Luca, ha già annunciato che di fronte ad un nuovo picco di contagio, chiude tutto. Una misura per quanto necessaria, se si dovessero superare le soglie di sostenibilità dei contagi, da considerare come ultima spiaggia perché un nuovo “lockdown” significherebbe mettere l’economia in ginocchio e contribuire in maniera feroce ad una situazione di disagio sociale ed economico che è già presente in molte famiglie. E di questo le istituzioni sovracomunali devono farsi carico indipendentemente dall’evoluzione della pandemia.
I Comuni, per quel poco che possono, ci mettono tutto quello che rientra nei loro poteri, come abbiamo fatto noi durante la chiusura totale; cercando di stare il più possibile vicino alle famiglie che avevano bisogno di un sostegno. Ora più che mai le istituzioni hanno il dovere di svolgere la parte di competenza affrontando con serietà e rigore le necessità dei cittadini.
Restiamo uniti e responsabili. Per favore, non sottovalutate il virus, indossate la mascherina e rispettate il distanziamento sociale”.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK