Gatto ucciso con un calcio a Casoria, il Sindaco: “Il responsabile sarà deferito”

Gatto ucciso con un calcio a Casoria, il Sindaco: “Il responsabile sarà deferito”

“Saranno compiuti accertamenti rivolti a verificare anche le responsabilità penali di chi ha pubblicato il video sui social”, ha detto Raffaele Bene


CASORIA – Ha fatto scalpore nei giorni scorsi un video, divenuto virale sul web, di un ragazzino che sferra un violento calcio ad un gatto in strada scaraventandolo contro un muro e provocandone la morte. I fatti sono avvenuti a Casoria e sono stati immortalati in un video girato con un cellulare e pubblicato sul social network Tik Tok. Il responsabile della morte del felino, un 15enne residente in un comune limitrofo, sarebbe stato individuato mentre è caccia all’autore del filmato ed alle altre persone che hanno assistito alla scena senza intervenire.

Il Sindaco di Casoria, Raffaele Bene, ha condannato fermamente gli autori di questo vergognoso atto di violenza.

Questo è quanto ha comunicato il primo cittadino, poco fa, sulla sua pagina Facebook:

” In merito al deplorevole episodio riguardante un gatto preso a calci da un ragazzo avvenuto a Casoria, esprimo profonda condanna per un gesto di violenza gratuita che non fa onore ad una comunità cittadina civile come la nostra.

Fin da quando sono state diffuse in rete le immagini, la Polizia Municipale si è messa sulle tracce dell’autore che è stato prontamente rintracciato. Lo stesso sarà deferito all’Autorità Giudiziaria competente. L’ operato della Polizia Municipale, che ringrazio, sia da monito per tutti perché non si ripetano più gesti di questo tipo.
Mi rivolgo infine a coloro che hanno pubblicato le immagini sui social per cui saranno compiuti accertamenti rivolti a verificare anche le loro responsabilità penali.
Piuttosto che registrare avrebbero fatto meglio a fermare il loro compagno prima di compiere il vile gesto ed in ogni caso avrebbero avuto il dovere di denunciare l’accaduto”.