Il Covid uccide anche a Giugliano: 50enne senza patologie pregresse muore al San Giuliano

Il Covid uccide anche a Giugliano: 50enne senza patologie pregresse muore al San Giuliano

Dubbi sulla condotta del medico curante che non gli avrebbe prescritto il tampone


GIUGLIANO – Un uomo poco più che 50enne, positivo al Covid e senza patologie pregresse è morto all’ospedale San Giuliano. La morte è avvenuta ieri all’alba ma è stata comunicata alla famiglia solo in serata.

Matteo, questo il nome della vittima, era stato ricoverato mercoledì per una crisi respiratoria improvvisa, prima di aver atteso l’ambulanza per circa 3 ore nella sua abitazione in vico Orologio, a due passi da piazza Annunziata. In ospedale è stato subito sottoposto a tampone risultato poi positivo al SARS-CoV 2.

La mattina del ricovero – secondo quanto racconta la famiglia – il 50enne non avrebbe avuto febbre e sarebbe stato anche dal suo medico curante, che però gli avrebbe prescritto degli antibiotici per una bronchite senza sospettare che si potesse trattare del Covid e senza fare richiesta di tampone all’ASL.

Matteo lascia la moglie, ora anche lei in attesa di tampone, e tre figli. La sua storia pone ancora una volta l’attenzione sull’iter per diagnosticare il Covid.