Lavoro sommerso e opere edili realizzate senza autorizzazione: nei guai imprenditore

Lavoro sommerso e opere edili realizzate senza autorizzazione: nei guai imprenditore

Notificate sanzioni amministrative per un totale di 12.000 euro e contestate diverse violazioni della normativa antinfortunistica


BOSCOREALE – I carabinieri della Stazione di Boscoreale, insieme a quelli del Nucleo Operativo del Gruppo Carabinieri Tutela del Lavoro e a personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Boscoreale – nell’ambito dei servizi finalizzati al contrasto del lavoro sommerso disposti dal Comando Provinciale di Napoli –  hanno controllato una ditta operante nel settore della lavorazione della pietra lavica.
I militari hanno scoperto che il titolare, un 43enne del posto,  aveva realizzato alcuni manufatti edili adibiti ad aree di lavorazione ed a uffici commerciali senza alcuna autorizzazione, in un’area destinata all’uso agricolo. Notificate sanzioni amministrative per un totale di 12.000 euro e contestate diverse violazioni della normativa antinfortunistica. Negli uffici identificato anche un lavoratore assunto in “nero” e individuato un impianto abusivo di videosorveglianza, realizzato negli ambienti di lavoro per monitorare l’attività dei dipendenti. L’attività commerciale è stata chiusa e il proprietario denunciato.

COMUNICATO STAMPA