Luigi muore a 17 anni durante una rapina: indagato il poliziotto che ha sparato

Luigi muore a 17 anni durante una rapina: indagato il poliziotto che ha sparato

L’uomo è stato inserito nel registro degli indagati in attesa dell’esito dell’autopsia


NAPOLI – Risulta attualmente indagato il poliziotto che ha sparato a Luigi Caiafa, 17enne, ucciso durante una tentata rapina la scorsa notte: è stato infatti iscritto nel registro degli indagati dalla Procura di Napoli. All’agente è stato contestato il reato di eccesso colposo di legittima difesa. Si tratta al momento di un atto dovuto, in attesa dell’autopsia che verrà effettuata sulla salma del 17enne, attesa per le prossime ore: l’iscrizione nel registro degli indagati dell’agente gli permette di nominare un consulente che potrà assistere all’esame stesso.

L’esatta dinamica della vicenda è ancora oggi in corso di ricostruzione: secondo le prime informazioni, attorno alle 4 di notte dello scorso 4 ottobre, il 17enne Luigi Caiafa assieme al 18enne Ciro De Tommaso, figlio dell’oggi collaboratore di Giustizia “Genny ‘a Carogna”, avrebbe tentato di rapinare alcuni giovani su una Mercedes, all’incrocio tra via Duomo e via Marina, a due passi dal centro storico di Napoli. In quel momento una pattuglia della polizia è passata in zona ed è intervenuta.

A questo punto, sarebbe stato il 17enne a puntare una pistola, dichiarata successivamente giocattolo, contro gli agenti, che avrebbero così aperto il fuoco, uccidendolo sul colpo.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK