Napoli, continua la protesta: i tassisti trascorrono la notte in Piazza Plebiscito

Napoli, continua la protesta: i tassisti trascorrono la notte in Piazza Plebiscito

“Con ristoranti chiusi dopo le 18, cinema e teatri bloccati – dicono – la mobilità è quasi ridotta a zero”


NAPOLI – È da ieri che Piazza Plebiscito è piena di auto bianche: la protesta dei tassisti continua. Decisi a far sentire la loro voce, hanno passato la notte in strada. Chiedono interventi immediati di ristoro per il mancato guadagno, ritenendo che il nuovo Dpcm e le ordinanze regionali abbiano di fatto eliminato ogni possibilità di spostamento: “con ristoranti chiusi dopo le 18, cinema e teatri bloccati – dicono – la mobilità è quasi ridotta a zero, nelle ultime ore ai tassisti si sono aggiunti i conducenti di scuolabus e di bus turistici”.

Gli autisti fanno parte di quel grande gruppo che, dall’inizio della pandemia, ha pagato moltissimo, è da circa otto mesi che il lavoro è quasi pari a zero, un altro lockdown segnerebbe una crisi irreversibile per il settore, per questo necessitano di essere tutelati: chiedono di non essere dimenticati.

Nonostante la protesta, nella scorsa notte i tassisti hanno comunque assicurato alcune corse per persone anziane o per i cittadini che avevano bisogno di raggiungere strutture ospedaliere.