Napoli, nuovi scontri nel pomeriggio: bomba carta contro gli agenti

Napoli, nuovi scontri nel pomeriggio: bomba carta contro gli agenti

Il corteo di manifestanti avrebbe avrebbero voluto mettersi in marcia verso piazza del Plebiscito ma le forze dell’ordine hanno formato un cordone per bloccare l’accesso in via Chiaia. I disoccupati hanno cercato di forzarlo


NAPOLI – Non si placa la tensione questo pomeriggio c’è stata una protesta dei disoccupati in piazza dei Martiri, davanti a Palazzo Partanna.

Il corteo di manifestanti avrebbe avrebbero voluto mettersi in marcia verso piazza del Plebiscito ma le forze dell’ordine hanno formato un cordone, all’altezza della Feltrinelli, per bloccare l’accesso in via Chiaia. I disoccupati hanno cercato di forzarlo, e c’è stata una carica di alleggerimento. Al momento si sono posizionati in via Carlo Poerio.

Altri incidenti sono scoppiati in piazza Amedeo, dove un gruppo di manifestanti dei Centri sociali, rinforzati dai Cobas, dai Carc e da un Gruppo di «Antifa» tedeschi , disperso dalla Polizia in piazza dei Martiri dopo l’ esplosione di tre bombe carta ed il lancio di bottiglie contro gli agenti, si è diretto per raggiungere la sede della Regione, a Santa Lucia. Qui sono entrati in azione anche i carabinieri per bloccarli.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK