Qualiano, 50enne senza patologie pregresse ricoverato in subintensiva al Cotugno

Qualiano, 50enne senza patologie pregresse ricoverato in subintensiva al Cotugno

L’uomo rientra nell’insieme dei 5 nuovi positivi annunciati questa mattina dal sindaco De Leonardi


At the Cotugno hospital in Naples, the stages of preparation for the collection of plasma. Among the first people to be recruited for the experimentation, the doctors who in the same departments, now reclaimed, treating the sick, contracted the coronavirus, 13 May 2020 ANSA / CIRO FUSCO

QUALIANO – Questa mattina il sindaco Raffaele De Leonardi ha annunciato tramite il suo profilo ufficiale di Facebook che in città ci sono 5 nuovi casi di positività al Coronavirus, che hanno portato così il totale a 35 positivi. La notizia peggiore è che però uno di questi 5 è, purtroppo, ricoverato al Cotugno di Napoli, precisamente in terapia subintensiva.

L’uomo in questione ha 50 anni ed è un commerciante, non ha patologie pregresse e si trova attualmente assistito dall’ossigeno. Le sue condizioni al momento non sono preoccupanti, tuttavia avendo avvertito difficoltà respiratore è stato ricoverato per tenere la sua situazione sotto controllo.

IL POST DEL SINDACO DE LEONARDI: “Il Dipartimento dell’ASL Napoli 2 Nord questa mattina mi ha comunicato 5 nuovi casi di positività al tampone Covid-19. Di questi, 4 sono asintomatici ed uno, purtroppo, è ricoverato in ospedale. Le condizioni dell’uomo di 50 anni che non ha patologia pregresse, al momento, sono sotto controllo. Non sono stato avvisato di ulteriori guariti, anche se me ne risultano altri. Per comunicarli attendo la PEC ufficiale dell’ASL”.

Salgono a 35, quindi, le persone che sono attualmente positive a Qualiano – ha continuato il sindaco – Questa sera il presidente Conte firmerà un ulteriore decreto ancora più stringente. Domani comunicherò anche degli ulteriori provvedimenti che, come comune, metteremo in campo per evitare che i contagi aumentino. Mi appello soprattutto ai giovani, non frequentate luoghi affollati, non assembratevi in nessun posto. A tutti i cittadini, dico: solo con la nostra responsabilità possiamo evitare il contagio”.