Rapina all’Asl Napoli 2 Nord: sanitari tenuti in ostaggio e minacciati con pistola

Rapina all’Asl Napoli 2 Nord: sanitari tenuti in ostaggio e minacciati con pistola

I banditi sono riusciti a scappare con il bottino. I carabinieri sono sulle loro tracce


MONTE DI PROCIDA –  Rapina ieri pomeriggio intorno alle 15 nel distretto 35 dell’Asl Napoli 2 Nord di Bacolo-Monte di Procida, in via Cappella.

Alcuni banditi hanno tenuto in ostaggio per un’ora i sanitari e tre utenti minacciandoli con una pistola. Nel frattempo sono riusciti a scassinare due casse automatiche e scappare con il denaro. Ad entrare in azione una banda di 4 malviventi.

 

«State tranquilli, non vi facciamo niente, dobbiamo prendere i soldi dalle macchinette» sono state le parole di uno dei rapinatori che, pistola in pugno, ha rinchiuso in una stanza una decina di persone tra medici, impiegati e alcuni cittadini rimasti all’interno dell’edificio per le ultime operazioni.

Muniti di arnesi idonei allo scasso hanno scassinato due casse automatiche utilizzate per pagare i ticket.  I banditi sono scappati ed i carabinieri della Compagnia di Pozzuoli sono sulle loro tracce. Indagini a tutto campo.

FOTO IL MATTINO