Ripartita la fiera delle zucche in stile americano che ha fatto sognare i bimbi campani

Ripartita la fiera delle zucche in stile americano che ha fatto sognare i bimbi campani

A fare da sfondo ai momenti di gioco e divertimento una distesa verde impreziosita da zucche colorate


CAMPANIA – Il Giardino delle Zucche è il primo pumpkin patch in Italia, si tratta di una tradizione americana  che consiste nella raccolta delle zucche utilizzate per decorare la casa durante la festività di Halloween. L’evento ha trovato la sua cornice ideale nella cittadina casertana di Pignataro Maggiore.

L’evento, per il quarto anno, avrà luogo dal 26 settembre al 1 novembre, con apertura al pubblico durante i fine settimana. Nell’edizione del 2020 l’ambiente sarà curato nei minimi particolari: a fare da sfondo ai momenti di gioco e divertimento sarà una distesa verde impreziosita da zucche colorate.

Ogni visitatore può scegliere un frutto da portare a casa e, come vuole la tradizione, dovrà trasportarlo con il tipico carrettino rosso. Si potrà prendere parte ai diversi laboratori creativi che hanno sempre catturato l’interesse dei più piccoli ma anche dei più grandi. Inoltre è possibile, su richiesta, partecipare ad attività di intaglio, laboratori fotografici, creazioni artistiche varie.

Durante la visita si assicura il rispetto delle norme anti-Covid secondo un rigido protocollo, disposto sia per gli ospiti che per gli addetti, che prevede l’utilizzo delle mascherine, l’igienizzazione delle mani e il divieto di assembramento.

Insomma, il Giardino delle Zucche è un’occasione unica per vivere in un’oasi, ascoltando miti e leggende legate alla zucca e che gli hanno conferito un alone di mistero, promuovendo la sua cultura gastronomica e imparando, divertendosi, le tecniche di decorazione.