Scuole chiuse, conducenti di bus e mamme in protesta a Napoli: “Oggi il giorno più buio”

Scuole chiuse, conducenti di bus e mamme in protesta a Napoli: “Oggi il giorno più buio”

Entrambi i cortei sono controllati dalle forze dell’ordine


 NAPOLI – Protestano le mamme a Napoli contro la decisione di De Luca di chiudere le scuole da oggi fino al 30 ottobre. Numerose donne si sono date appuntamento davanti alla sede della Regione Campania, dopo un tam tam cominciato nella tarda serata di ieri. “Oggi è il giorno più buio per la scuola”, è il testo di un manifesto hanno portato per protestare, insieme con i propri figli. Intanto una quarantina di bus scolastici sta percorrendo le strade intorno alla sede della Regione, in agitazione perché la decisione di De Luca ferma anche le loro attività lavorative. A ogni passaggio, gli autisti ricevono l’applauso delle mamme in protesta.

E così anche i conducenti dei bus gialli dedicati al trasporto scolastico si stanno facendo sentire sul lungomare di Napoli diretti anche loro alla sede della Regione Campania per sollecitare un aiuto economico dopo il blocco delle attività del mondo della scuola deciso dal governatore De Luca per l’aumento dei contagi Covid. Il corteo – una lunga scia gialla che si è mossa dalla zona di Fuorigrotta – è controllato dalle forze dell’ordine.