Sparatoria choc in piazza: 5 i feriti, di cui un 20enne e un 17enne in gravi condizioni

Sparatoria choc in piazza: 5 i feriti, di cui un 20enne e un 17enne in gravi condizioni

Secondo una prima ricostruzione la sparatoria potrebbe essere nata da una lite fra baby gang


REGGIO EMILIA – A Reggio Emilia un giovane ha aperto il fuoco, in pieno centro su un gruppo di coetanei dopo un’accesa lite. Subito dopo gli spari il sospetto si è dato alla fuga mentre sul posto sopraggiungevano i Carabinieri e la Polizia Locale che davano immediato soccorso a cinque feriti, di cui due gravi. Le testimonianze e i video – pubblicati da diversi giornali locali e nazionali – hanno guidato gli investigatori della Squadra Mobile della Polizia di stato al fermo di una persona trovata in possesso dell’arma usata per la tentata strage: una beretta calibro 6.35 risultata rubata.

Il sospetto è stato arrestato ed è accusato di tentato omicidio plurimo. Si tratta di un cittadino italiano, residente nella città emiliana. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria potrebbe essere nata da una lite fra baby gang. Per quanto riguarda i feriti, in particolare un 20enne sarebbe in gravi condizioni, serie anche le condizioni di un 17enne.