Tragedia in casa, bimbo di 10 mesi ingoia una ventosa e muore soffocato: aperta un’inchiesta

Tragedia in casa, bimbo di 10 mesi ingoia una ventosa e muore soffocato: aperta un’inchiesta

Nel fascicolo entrambi i genitori risultano indagati per omicidio colposo


MESSINA – Tragedia in casa, bimbo di 10 mesi ingoia una ventosa e muore soffocato: aperta un’inchiesta.

Il tragico episodio ha avuto luogo a Villafranca Tirrena, nel messinese. Una consuetudine quotidiana si è trasformata in una terribile tragedia quando, venerdì scorso, un bambino di 10 mesi è deceduto soffocato dopo aver ingerito una ventosa.

La madre del piccolo stava preparando il bambino per poterlo cambiare quando, improvvisamente, in un brevissimo istante, il figlio ha afferrato tra le mani una ventosa appartenete ad una clessidra e l’ha ingerita.

L’oggetto è rimasto incastrato in gola ostruendo le via aeree del piccolo. Subito i genitori con l’aiuto dei vicini, avvisati in seguito all’accaduto, hanno tentato di soccorrere il bambino. Una delle vicine, infermiera di professione, è riuscita ad estrapolare la ventosa, rimasta bloccata per 5 minuti, dalla gola del bimbo di 10 mesi.

Subito i sanitari del 118 che nel frattempo erano giunti sul luogo, hanno trasportato il bambino presso l’ospedale universitario Policlinico di Messina. Quanto riportato da “LaGazzettadelSud”, il piccolo all’arrivo in nosocomio appariva cosciente. Successivamente, però, per motivi da chiarire, dopo un paio di ore il piccolo paziente è deceduto.

Sul caso è stato aperto un fascicolo in cui i genitori risultano indagati per omicidio colposo. In corso il lavoro degli agenti per cercare di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti, mediante anche le testimonianze dei familiari della piccola vittima e dei vicini. Si attendono eventuali aggiornamenti.