Ucciso a 17 anni durante rapina. Le ultime parole prima di morire: “Spara alla guardia, spara”

Ucciso a 17 anni durante rapina. Le ultime parole prima di morire: “Spara alla guardia, spara”

Il testimone ha infatti ricordato di aver ascoltato l’espressione Alt Polizia e di aver visto anche una paletta della polizia


NAPOLI – Emergono nuovi dettagli sulla morte di Luigi Caiafa, il giovane di 17 anni ucciso dalla Polizia durante un tentativo di rapina avvenuto lo scorso 4 ottobre in via Duomo a Napoli. A testimoniare, la vittima della rapina all’interno della Mercedes. Il giovanissimo avrebbe pronunciato testuali parole: “Spara alla guardia, spara alla guardia”. Le parole sono state riportate nell’ordinanza di custodia cautelare notificata a Ciro De Tommaso. 

Ed è ancora un testimone, secondo quanto riporta Il Mattino, a confermare un altro dato: il ragazzo ha infatti ricordato di aver ascoltato l’espressione alt polizia e di aver visto anche una paletta della polizia, durante l’intervento finalizzato a sventare la rapina.  Questa mattina la Procura di Napoli ha autorizzato la divulgazione delle immagini relative alla rapina commessa lo scorso 4 ottobre in via Duomo. Nell’occasione la Questura di Napoli «invita chiunque sia in grado di rendere informazioni utili a contattare il più vicino ufficio di polizia»

IL VIDEO

Rapinatore ucciso a Napoli in una sparatoria: la vittima è Luigi, 17 anni

Rapinatore 17enne ucciso a Napoli: il video della rapina e la sparatoriaLeggi / https://bit.ly/33xT45a

Geplaatst door Il Meridiano News op Dinsdag 6 oktober 2020