Aumento dei contagi nel carcere di Poggioreale, Giuseppe è il primo detenuto vittima del Covid

Aumento dei contagi nel carcere di Poggioreale, Giuseppe è il primo detenuto vittima del Covid

La vicenda sottolinea la necessità di un piano di tutela anche per i detenuti negli istituti penitenziari nei quali il virus si è diffuso rapidamente


NAPOLI – Il decesso risale a ieri mattina all’ospedale Cotugno di Napoli in cui era ricoverato da alcuni giorni. Stando alle ricostruzioni, Giuseppe, 68enne napoletano e detenuto del carcere di Poggioreale, aveva già altre patologie pregresse, era in sovrappeso e con tre pacemaker applicati. Era stato inizialmente ricoverato al Cardarelli ma, in seguito all’aggravarsi della sua situazione, è stato trasferito al nosocomio specializzato in cura delle malattie infettive.

Giuseppe è il primo detenuto di Poggioreale ad aver perso la vita a causa del Covid. La vicenda sottolinea la necessità di un piano di tutela anche per i detenuti negli istituti penitenziari nei quali, durante questa seconda ondata, il virus si è diffuso rapidamente, si rinnovano gli appelli ad agire in maniera più incisiva.

Sabato scorso il garante dei detenuti regionale, Samuele Ciambriello e quello del Comune di Napoli, Pietro Ioia si erano recati insieme ad alcuni associazioni di ex detenuti e ai parenti di chi è in carcere dal prefetto di Napoli Marco Valentini chiedendogli di farsi portavoce presso il Governo di una situazione a dir poco complicata.