Bambino di 3 anni dimenticato sullo scuolabus: resta tutta la mattinata nel deposito

Bambino di 3 anni dimenticato sullo scuolabus: resta tutta la mattinata nel deposito

Un trauma per il piccolo che, trovato terrorizzato e con i pantaloni bagnati per lo spavento, è ora assistito da una psicologa


ROMA – Bambino di 3 anni dimenticato sullo scuolabus. I fatti risalgono al 10 novembre, quando il piccolo è salito sullo scuolabus nella frazione di Santa Lucia, diretto all’asilo di via Campania, dove però non è mai sceso. Tra le varie supposizioni, pare, che il piccolo potrebbe essersi addormentato e l’autista e la responsabile dello scuolabus non se ne sarebbero accorti. Una volta terminato il giro il mezzo sarebbe stato parcheggiato in un deposito nel Comune di Fonte Nuova dove il bambino è rimasto per circa 4 ore all’interno del mezzo. Ma la cosa più grave è che nessuno, finito il giro e parcheggiato il mezzo nel deposito di Tor Lupara, si sarebbe accorto che il bimbo era all’interno del bus. Dopo quattro ore, scoperto l’accaduto, la ditta incaricata del servizio avrebbe quindi contattato i genitori.

Un trauma per il piccolo che, trovato terrorizzato e con i pantaloni bagnati per lo spavento, è ora assistito da una psicologa. I genitori hanno sporto denuncia ai carabinieri della stazione di Mentana, che stanno indagando, cercando di ricostruire nel dettaglio quanto accaduto, come riportato da Repubblica, e stanno preparando un’informativa da inviare alla Procura della Repubblica di Tivoli. Gli investigatori stanno in particolare verificando tutte le eventuali responsabilità da parte della ditta incaricata del trasporto scolastico e della stessa scuola frequentata dal bambino, per fornire ai magistrati un quadro completo su tutti i protagonisti della vicenda e consentire loro di decidere se e chi indagare e con che ipotesi di reato.