Campania, è allarme nel monastero di clausura: vescovo ricoverato e suore contagiate

Campania, è allarme nel monastero di clausura: vescovo ricoverato e suore contagiate

“Le sorelle stanno bene, rispettano le norme del caso e vivono questo momento di prova con spirito di fede in unione al loro pastore e a quanti sono colpiti dal virus”


PIGNATARO MAGGIORE (CE) – Alcune suore del monastero di clausura di Santa Croce a Pignataro (nel casertano) sono risultate positive al Coronavirus. Ad annunciarlo sono state le stesse suore tramite un post diffuso a mezzo social network: “Le sorelle clarisse del monastero Santa Croce di Pignataro Maggiore informano che tra i tamponi effettuati ci sono state alcune positività. Le sorelle stanno bene, rispettano le norme del caso e vivono questo momento di prova con spirito di fede in unione al loro pastore e a quanti sono colpiti dal virus e dai disagi di questo tempo difficile”.

Le sorelle, tuttavia, si erano già poste in isolamento volontario preventivo giorni fa, dopo aver ricevuto la notizia della positività del vescovo Giacomo Cirulli, che si trova attualmente ospedalizzato. Le suore avevano avuto contatto con lo stesso durante uno degli eventi religiosi organizzati dal convento.