Casoria, ha 300mila euro in banca ma falsifica l’Isee per ottenere il buono spesa

Casoria, ha 300mila euro in banca ma falsifica l’Isee per ottenere il buono spesa

La donna è riuscita ad ottenere 100 euro di bonus


CASORIA – Vomitevole quanto accaduto a Casoria dove una donna che sul suo conto bancario aveva ben 325.000 euro ed un patrimonio immobiliare del valore di circa 36.000 euro, ha falsificato i dati relativi all’Isee per poter acceder al bonus spesa di 100€ del comune. Nell’attestazione presentata infatti la donna dichiarava un Isee di 4.895 euro ma in realtà, era di oltre 67mila euro come scoperto dalla Guardia di Finanza che nelle scorse ore ha scovato circa 700 persone che hanno percepito il sussidio senza averne diritto.

Nel complesso sono state irrogate sanzioni amministrative, per indebita percezione di erogazioni pubbliche, per oltre 250.000 euro e sono stati segnalati i trasgressori agli Enti Comunali, al fine di avviare il recupero delle somme indebitamente percepite. Le attività di controllo testimoniano l’impegno della Guardia di Finanza nell’azione di
contrasto ad ogni forma di illecito a danno della spesa pubblica nazionale, al fine di prevenire e reprimere, soprattutto in un periodo di crisi economica e sociale causata dall’emergenza sanitaria, le fattispecie di indebita percezione delle risorse pubbliche destinate alle famiglie realmente bisognose e maggiormente colpite dagli effetti economici derivanti dall’emergenza in atto.