Coronavirus in Campania, comune finisce in lockdown: divieto di entrata e uscita

Coronavirus in Campania, comune finisce in lockdown: divieto di entrata e uscita

Avviata l’attività di screening per i residenti e i domiciliati


NOVI VELIA – Un altro comune della Campania finisce in lockdown: si tratta di Novi Velia, sito in provincia di Salerno. Il sindaco ha firmato ieri un’ordinanza in cui sospende tutte le attività commerciali, impedendo l’entrata e uscita dal territorio.

Il provvedimento restrittivo è stato adottato per evitare la crescita esponenziale del virus: da domani e fino al 20 novembre scatterà il divieto di allontanamento dal territorio comunale per i residenti e quello di accesso per i non residenti o domiciliati. Nessuno potrà uscire dalle proprie abitazioni se non per esigenze e servizi di prima necessità.

Chiusi gli uffici pubblici, tranne quelli di tipo essenziale, e le attività commerciali. I ristoranti potranno restare aperti solo per consegne a domicilio. Resteranno aperti i negozi di generi alimentari, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. Il sindaco, inoltre, ha disposto la chiusura di parrucchieri, barbieri, acconciatori ed estetisti. Sospeso il mercato settimanale del mercoledì.

Sospesi anche i cantieri edili privati, le attività di palestre e di circoli privati, ricreativi e culturali. Non si potranno celebrare le cerimonie civili e religiose ed è sospesa la celebrazione delle messe con la presenza dei fedeli.

Avviata l’attività di screening per i residenti e i domiciliati che potranno effettuare gratuitamente il tampone in Piazzetta Risorgimento.

TORNA ALLA HOME E VISITA LA PAGINA FACEBOOK